Mirtillo gigante americano nero

Descrizione: Il mirtillo nero, anche detto mirtillo gigante americano, fa parte della famiglia delle Ericaceae e al genere dei Vaccinium corymbosum. Si tratta di un arbusto eretto che può diventare alto anche 3 metri. D’autunno le foglie diventano rosse e poi d’inverno le perde, perciò non rimane sempreverde. Frutti commestibili: I mirtilli neri sono commestibili e divertenti da mangiare. Sono piccole bacche che danno un tocco frizzante alla tua giornata! Si mangia così com’è, per intero. Meglio ancora una bella manciata! Vedi anche mirtillo rosa, mirtillo rosso e mirtillo siberiano. Periodo di maturazione frutti: La pianta inizia a fiorire in primavera, quindi i frutti potranno essere raccolti nel periodo di Giugno – Agosto. Inizierà a fruttare dal terzo anno di vita. Bisogna considerare che a seconda delle circostanze e del territorio in cui si trova potrebbe maturare poco prima o poco dopo. Proprietà del frutto: Il mirtillo possiede enormi proprietà per il nostro benessere fisico e mentale, ancor più quello nero. A partire dalle ricche vitamine A, C, e B, quest’ultima in quantità minore rispetto alle altre ma pur sempre presente. Il mirtillo nero abbonda di principi salutari, infatti sono in esso presenti zuccheri e diversi acidi, fra cui l’acido folico (fondamentale per la sintesi delle proteine, del DNA, e per la formazione dell'emoglobina) l’acido citrico (favorisce il benessere dei capelli, delle cellule e migliora la digestione), l’acido idrocinnamico (utilissimo per abbattere le nitrosammine cancerogene, che assumiamo attraverso diversi alimenti confezionati), l’acido gamma-linolenico (che aiuta a mantenere il giusto equilibrio di colesterolo nel sangue, inoltre è utile a prevenire le disfunzioni renali specie sui diabetici). Sono anche presenti flavonoidi, tannini e pectine; si tratta di antiossidanti (che intervengono per diminuire i danni alle cellule) noti per essere antitumorali, antinfiammatori e antiallergici (aiuta a prevenire e combattere le allergie), astringenti, antibatterici, emostatici (che si occupa di impedire l’afflusso del sangue in caso di ferite, per bloccare l’emorragia), oltre a ridurre l’assorbimento di colesterolo e zuccheri alimentari nel corpo umano. Grazie ai tannini e ai glicosidi antocianici, il frutto si presenta di colore bluastro, mentre l’acido ossalico gli conferisce il tipico sapore asprigno ma gradevole; inoltre rafforzano il tessuto connettivo che protegge i vasi sanguigni e riducono la permeabilità dei capillari, quindi li rafforzano prevenendo i danni che comporta la debolezza dei capillari. I mirtilli sono inoltre anti-age! Tutte queste sostanze, oltre ad apportare i benefici appena citati, sono eccezionali per migliorare la vista. I mirtilli sono infatti incredibilmente importanti per la nostra vista ed è fondamentale assumerli spesso! Grazie alle sostanze presenti nel mirtillo, questo frutto è di grande aiuto per velocizzare la rigenerazione della porpora retinica, che si occupa della visione crepuscolare e notturna. Questo porta la nostra vista ad essere più forte e precisa specialmente la sera o la notte, oppure nel cambiamento di luce che avviene quando ci introduciamo in stanze e, più in generale, in luoghi in cui è presente poca luce. Migliora la nostra vista notturna e impedisce l’affaticamento degli occhi, specie quando veniamo a contatto diretto con luci artificiali, per esempio quando guidiamo al buio e i lampioni o i fanali delle altre auto ci puntano addosso, riuscendo a diminuire notevolmente il tipico bagliore che disturba la nostra vista e che ci fa vedere a macchie. Un aneddoto importante che può permetterti di capire quanto sia fondamentale assumere mirtilli per migliorare la nostra vista, ce lo riportano i militari inglesi che hanno partecipato alla seconda guerra mondiale. In tal periodo i piloti mangiavano grandi quantità di frutti, estratti da bere o marmellate di mirtilli, in quanto i risultati dimostravano che tutti coloro che ne assumevano in grandi quantità ritornavano vincitori da ogni attacco aereo a cui prendevano parte. Questo perché le sostanze presenti nei mirtilli miglioravano incredibilmente la loro precisione visiva, in particolar modo nei momenti di scarsa visibilità, per esempio quando avevano la luce del sole puntata o nelle ore di buio. Se i militari si nutrivano così tanto di mirtilli, dovremmo comprendere quanto siano incredibili per la salute dei nostri occhi! Poiché le sostanze presenti nel mirtillo proteggono i capillari, favoriscono la microcircolazione dell’occhio e migliorano i pigmenti della retina, fondamentali per l’adattamento all’immediato buio (per esempio quando cambi stanza e passi dalla luce al buio in un istante), chi assume mirtilli è più agevolato nell’adattarsi molto più velocemente alla stanza buia, rispetto a chi non ne assume e si ritrova con il tipico annebbiamento visivo che si prolunga per vari secondi. Chi guida spesso di notte o utilizza il computer per molte ore di fila è più propenso ad affaticare gli occhi, quindi dovrebbe assumere i mirtilli. Questi frutti sono molto utili per la prevenzione della cataratta e della degenerazione maculare. Inoltre il mirtillo aiuta a curare molti problemi delle vie urinarie, come la cistite e la uretrite, ed è un buon amico delle donne in quanto oltre a diminuire i dolori dei reni e abbattere batteri e infezioni che possono formarsi durante il ciclo, aiuta a non subire i tipici crampi alle gambe. Riassunto: Fa bene alla vista, ai capelli e alla pelle. Fa bene al sangue e alle cellule, blocca l’emorragia, è antibatterico e previene e combatte le allergie. Riequilibra il colesterolo e aiuta la digestione, aiuta a diminuire l’assorbimento degli zuccheri che assumiamo dai vari alimenti; è antitumorale e previene i problemi ai reni. Fa bene al ciclo quindi ai tipici dolori alle gambe; fa circolare meglio il sangue e ripulisce le vie urinarie, diminuendo la formazione dei batteri cattivi. Fa bene al fegato e al cervello, soprattutto alla memoria. Rinforzano il sistema immunitario. Vedi bene: Quando si parla di zuccheri si pensa al frutto come un pericolosissimo nemico della dieta. Al contrario di come molti pensano, gli zuccheri della frutta sono sani e quindi “buoni”. Gli zuccheri che invece dobbiamo temere, quindi gli zuccheri “cattivi” per il nostro corpo, sono tutti quelli presenti nei dolci che acquistiamo, nelle merendine confezionate, nelle bevande gassate e zuccherate che abitualmente assumiamo ormai senza neanche più rendercene conto. Tutte le volte che bevi anche solo un bicchiere di thè o di cocacola stai assumendo altissime quantità di zucchero, assieme a tantissime altre sostanze dannose per il tuo corpo. I succhi di frutta in brik o in bottiglia non sono mai uguali alla spremuta o all’estratto fatti in casa, perché gli estratti casalinghi equivalgono a solo succo vero di frutta, mentre nelle bottiglie che acquistiamo sono presenti zuccheri aggiunti e altre sostanze utilizzate per conservare e rendere più “bello” il prodotto, come ad esempio i coloranti. Tutti gli zuccheri della frutta sono assolutamente sani per il corpo, diversamente da quelli presenti nelle merendine industriali piene di zuccheri raffinati. Le persone aumentano di peso e quindi ingrassano a causa degli enormi piatti di pasta (ovvero piatti di carboidrati che sono quegli zuccheri elaborati che ci fanno ingrassare) e tutte le pizze serali altrettanto composte di carboidrati. Difatti è pressoché inutile temere gli zuccheri della frutta come fosse il demonio se poi durante il giorno non ci facciamo mancare enormi quantità di zuccheri raffinati come il bicchierino di cocacola con la pizza, o gli enormi piatti di pasta a pranzo e cena. Una dieta veramente sana dovrebbe essere composta circa al 70-80% di frutta e verdura quotidiana, e solo il resto del 20-30% di altri alimenti. Naturalmente non è facile mantenere una dieta sana “sempre”, ma è fondamentale capire che la frutta non è nostra nemica bensì è alleata della nostra salute fisica nonché curatrice di molti danni che invece ci affliggiamo nutrendoci di altri alimenti elaborati. I “frutti della natura”, inteso come gli alimenti non elaborati, sono molto più sani di tutti quegli alimenti che mangiamo durante il giorno senza renderci conto che sono industriali, quindi a cui sono stati aggiunte sostanze il più delle volte “chimiche”, sintetizzate, che non erano presenti di natura. Non dobbiamo eliminare gli zuccheri né i carboidrati dalla nostra dieta quotidiana, ma dobbiamo scegliere con maggiore accuratezza gli alimenti di cui ci nutriamo. Possiamo anche continuare a mangiare chili di carboidrati provenienti da alimenti elaborati al giorno, ma è bene sapere che ciò che produce il peggior danno al nostro corpo non è di certo la frutta, bensì tutti gli spuntini industriali, i piatti preconfezionati e più in generale il junk food che mangiamo durante il giorno. Altezza pianta: L’arbusto può diventare alto tra 2 e 3 metri. Potrai iniziare a gustare i frutti dal terzo anno di vita di questa bellissima pianta. Resistenza o rischi: L’arbusto del mirtillo americano non teme particolari malattie, sebbene come la maggior parte dei frutti bisogna prestare attenzione agli insetti che si nutrono delle foglie e dei frutti. È importante che il mirtillo viva in un terreno umido, quindi annaffiato spesso, ma bisogna evitare l’eccessivo drenaggio in quanto porterebbe le radici ad ammuffire e quindi marcire. Curiosità: Il mirtillo è un importante simbolo di ospitalità. Infatti in passato si offriva a coloro che venivano da lontano, quindi ai viaggiatori, da mangiare fresco o come bevanda per esprimere la loro accoglienza.

Angel Jeanne

Questo documento è di proprietà di https://acdworld.net/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di ACD World. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

  • Roblaw - 10:37 22/05/2020

    Queste schede sono fantastiche! Le sto apprezzando tantissimo! Le curiosità poi sono una vera chicca! Le amo!

  • Tris - 16:07 22/05/2020

    Che bella questa curiosità!! Cavolo quanto fa bene questo frutto!! Non gli ho mai dato molta fiducia! Penso che inizierò a provare di tutto dopo queste letture, dalle foto sembrano così succosi!!🤩

  • Davide Dan - 14:05 24/05/2020

    Buonissimi!! Interessante sapere che si offrivano come segno di ospitalità, tra l'altro si presentano molto bene dal punto di vista estetico e sono anche molto gustosi! Terrò a mente questi consigli, conoscere queste informazioni è molto importante! Il junk food è ciò che ci rovina, non la frutta e gli alimenti sani. Grazie :)

  • Sonia - 00:26 25/05/2020

    Questi documenti che hai scritto sui mirtilli mi hanno fatto venire voglia di mangiarli molto più spesso e nel giro di pochissimo tempo ho potuto notare una grossa differenza nella vista. Ora vedo molto meglio rispetto a prima, ho proprio notato un netto miglioramento da quando ho iniziato a mangiare spessissimo questi deliziosi frutti! Grazie Angel!! ❤️❤️