Alloro

Descrizione: L’Alloro è una pianta che appartiene alla famiglia delle Lauraceae e della specie Laurus nobilis. L’arbusto, che può diventare alto dagli 8 ai 10 metri e ha le foglie sempre verdi, quindi non cadono e non cambiano colore durante le stagioni fredde. L’Alloro è famoso principalmente per l’uso in cucina delle sue foglie, ma in pochi conosco le proprietà benefiche per la nostra salute grazie alle sue foglie e alle sue bacche. Foglie: Le foglie dell’alloro sono di comunissimo utilizzo specie in cucina. Sono ottime per aromatizzare piatti di carne e zuppe, sebbene non si mangino direttamente ma servano per insaporire i piatti. Sebbene le foglie di alloro non vengano mangiate, anche durante la preparazione dei piatti rilasciano delle proprietà benefiche per il nostro corpo. Ciononostante il miglior metodo per usufruire appieno delle sue proprietà è quello di preparare un decotto, oppure un infuso, lasciando bollire le foglie nell’acqua e gustarsi subito dopo una tazza della stessa acqua togliendo le foglie. In questo modo possiamo berci un infuso diverso dal solito, sano e molto utile per il nostro benessere in quanto ci trasmette le vitamine e minerali utili al nostro sistema. Innanzitutto le foglie di alloro contengono un’importante quantità di vitamina A, B e C, quest’ultima in quantità maggiori rispetto alle prime. Le foglie sono ricche di sali minerali, fra cui ferro, potassio, calcio, rame, magnesio e zinco. Le foglie di alloro sono ottime per migliorare la nostra digestione, sia nel quotidiano che nella fase notturna, infatti un’ottima abitudine di cui dovremmo usufruire spesso è quella di bere un decotto di alloro la sera, prima di andare a letto, per favorire notevolmente la digestione e farci dormire meglio. Non a caso l’alloro è utilissimo per i disturbi di sonno, quindi per combattere l’insonnia e gli incubi notturni. Le foglie sono molto utili in caso di problemi legati allo stomaco e all’intestino; sono utilizzate per alleviare i forti dolori dovuti alle coliche, oltre ad essere molto utili per espellere i gas e sgonfiare l’addome, specie in caso di aerofagia e meteorismo. Il decotto di foglie di alloro previene i disturbi e i dolori annessi allo stomaco e intestino, ma è di grande aiuto a contrastare i fastidi già presenti, alleviando i dolori e aiutando nella guarigione. Inoltre l’alloro è ottimo per contrastare l’alitosi e reflusso gastrico, per i disturbi di fermentazione oltre che ad essere astringente, quindi un aiuto in più in caso di diarrea. Ma i benefici che dobbiamo alle foglie non si fermano qui! L’alloro è di grande aiuto per controllare la presenza di colesterolo e trigliceridi nel sangue, aiuta nella produzione dei globuli rossi e riequilibra la pressione sanguigna, decisamente utile per chi soffre di disturbi legati alla pressione. L’alloro è un grande alleato del cuore, infatti previene malattie e disturbi che colpiscono l’apparato cardiocircolatorio, prevenendo così infarto e ictus. La combinazione delle vitamine e minerali presenti al suo interno aumentano i benefici sulla salute dei nostri occhi, del cervello, della pelle e delle mucose, dei denti e delle ossa. La presenza di acido laurico all’interno delle foglie apporta proprietà repellenti naturali per allontanare insetti e parassiti. Le foglie dell’alloro contengono molti flavonoidi, che sostengono il nostro sistema immunitario. Infatti è utilizzata molto nel campo dell’influenza, per contrastarne i vari disturbi. A partire dalla tosse, febbre e sintomi di influenza, l’alloro aiuta ad eliminare il catarro bronchiale, esercita un’azione espettorante e diaforetica che aiutano ad abbassare la febbre e servono per aumentare la sudorazione che vada a “spurgare” la febbre. Libera le vie respiratorie e favorisce l’espulsione del muco e catarro. In caso di influenza è consigliato bere un decotto di foglie almeno due volte al giorno. Per l’influenza è bene conoscere le proprietà anche dell’olio essenziale di alloro, utile anche per la caduta dei capelli. È bene sapere che le bacche dell’alloro hanno le stesse proprietà in aiuto ai sintomi dell’influenza, quindi il decotto di bacche di alloro come per le foglie aiutano per abbassare la febbre, eliminare il catarro e diminuire lo stato influenzale. Bere l’infuso o decotto di foglie di alloro aiuta a ripulire e purificare i reni, stimola la diuresi ed è utile nelle donne per alleviare i dolori mestruali, grazie alle proprietà analgesiche. Non meno importante il potere di rilassare il corpo e combattere stress e nervosismo, altra ragione per cui è un buon alleato del sonno ed è molto utile per chi soffre di insonnia. L’alloro è conosciuto anche per essere un potente antiossidante, che aiuta a contrastare i radicali liberi (che sono coloro che creano diversi danni al nostro corpo e danno via a tumori); contrasta le infiammazioni interne e le degenerazioni cellulari. Quindi è un antinfiammatorio, antibiotico e antisettico (cioè protegge dai batteri e uccide quelli già presenti nel corpo) oltre che essere un disinfettante naturale. Un grande aiuto verso i reumatismi, ovvero seri disturbi dolorosi verso le ossa, muscoli e articolazioni, specie per chi soffre di artrite. L’alloro è anche antitumorale, perché riduce il rischio di cancro legato ai diversi organi già citati, tra i quali anche i polmoni. Oltre a tutte le proprietà che possiamo assumere con l’infuso di foglie di alloro, anche l’olio essenziale derivato sia dalle foglie che dalle bacche contengono le stesse proprietà oltre che principi attivi aggiuntivi (eugenolo, limonene, eucaliptolo, geraniolo, terpineolo, etc) che aiutano in ulteriori disturbi grazie alle proprietà antiparassitarie (che combattono l’infestazione dei parassiti all’interno del nostro corpo), antisettiche (che prevengono e proteggono la cute e le mucose dalle infezioni da virus, funghi e batteri), antiputrefattive (ovvero che impedisce la putrefazione delle proteine non digerite così da evitare la formazione di gas intestinali che ci disturbano), sedative (cioè che combattono lo stress e l’ansia, calmando la mente e riportando la tranquillità naturale). Preparare un buon decotto di alloro per usufruire di tutte queste incredibili proprietà è molto semplice: prendere 4-5 foglie di alloro e immergerle nell’acqua; quindi mettere a bollire l’acqua e tenere immerse per 10-15 minuti. Dopodiché servire l’acqua in tazza togliendo le foglie; per insaporire la bevanda calda si possono aggiungere foglie di menta, oppure il miele, evitare però lo zucchero. Oltre all’uso interno, l’alloro è conosciuto anche per l’uso esterno; ad esempio per fare dei gargarismi con il decotto di alloro per alleviare il disturbo di gengive infiammate. Oppure, grazie all’olio di alloro, si massaggia la zona del corpo dolorante per alleviare i reumatismi, le dermatiti e i dolori da distorsioni ed ematomi; oltre che poter massaggiare il petto e lo stomaco in caso di influenza, tosse o dolori ad essi legati. Commestibile: L’alloro di cui abbiamo parlato sinora (Laurus nobilis) non viene mangiato direttamente, perciò possiamo utilizzare le foglie e le bacche per preparare decotti o insaporire i piatti, evitando però di ingerirli direttamente. Da non confondere però con l’alloro Lauroceraso (Prunus laurocerasus) che visivamente è simile all’alloro precedente ma a sua differenza è velenoso e viene utilizzato esclusivamente per realizzare siepi da giardino; non bisogna quindi confonderle e alimentarsi di quest’ultima. D’altro canto è facile riconoscere l’alloro grazie al suo buonissimo profumo e alla forma delle foglie più lunghe e strette. Per quanto riguarda invece le bacche dell’alloro nobilis, anch’esse come le foglie non vanno mangiate direttamente ma vengono utilizzate per decotti o in polvere, per uso interno ed esterno. Riassunto: Fa bene alla digestione, utilissimo per affrontare disturbi come gonfiore addominale, cattiva digestione, eccesso di gas e dolori legati allo stomaco e all’intestino. Rilassa il corpo ed è un buon calmante per la mente, infatti è un grande aiuto per combattere i disturbi del sonno come insonnia e incubi. Allevia i dolori dovuti alle coliche, alitosi e reflusso, fermentazione e diarrea. È un aiuto verso il colesterolo, pressione sanguigna e aumento di globuli rossi. Fa bene al cuore e previene infarto, ictus, oltre ad essere antitumorale verso molti altri organi fra cui principali i polmoni. Fa bene agli occhi e alla vista, al cervello, alla pelle e alle mucose, alle ossa e ai denti. Combatte l’influenza e i vari disturbi fra cui tosse, catarro e muco, mal di gola, febbre, eccetera, concentrandosi nella pulizia delle vie respiratorie. Ripulisce bene i reni e allevia i dolori mestruali. Allevia i reumatismi e artrite ed è un ottimo antiossidante. Periodo di maturazione frutti: Le foglie sono sempreverdi, quindi possono essere raccolte in qualunque periodo dell’anno. Nei mesi di Marzo – Aprile sbocceranno i fiori gialli dell’alloro, mentre i frutti – quindi le bacche – si potranno cogliere nel periodo di Ottobre – Novembre. Proprietà del frutto: Le bacche dell’alloro una volta mature saranno molto simili a delle piccole olive nere. Anch’esse sono famose nelle ricette con lo scopo di insaporire i piatti, specie quelli di carne e zuppe. Non si mangiano direttamente, però si potranno utilizzare per decotti, per realizzare la polvere da uso interno oppure per dare via all’olio essenziale per uso esterno. Per ottenere la polvere di bacche di alloro, bisogna prima farle essiccare completamente attraverso i procedimenti adatti (si può usare anche il forno), quindi pestare in un mortaio circa un pugno di bacche per ottenere la polverizzazione totale; dopodiché si può assumere un cucchiaino di polvere di bacche al giorno, meglio se in una tazza d’acqua calda, molto utile per contrastare i sintomi influenzali già elencati in precedenza e nel caso di bronchite. L’assunzione di polvere di bacche è il modo più efficace per poter assorbire le proprietà del frutto dell’alloro senza doverlo mangiare. Altrimenti si può preparare il decotto di bacche, quindi immergere questi frutti in acqua e farla bollire per circa 15 minuti; dopodiché togliere le bacche e bere una bella tazza dell’acqua calda. In questo caso è di grande aiuto soprattutto per digerire e portare benessere allo stomaco e all’intestino. Le bacche contengono oli essenziali e grassi polinsaturi, che servono a digerire e a sgonfiare l’addome. Inoltre hanno proprietà antipiretiche (riducono la febbre come per l’influenza di cui già parlato prima), antispastiche (combattono il dolore dovute a contrazioni involontarie), e come già detto per le foglie sono di grande aiuto per le vie respiratorie, quindi ripuliscono dal muco e della tosse. Inoltre regolano il ciclo mestruale e, grazie al decotto, le bacche aiutano a rafforzare vene e capillari. Le bacche sono antiossidanti e antinfiammatorie, ma combattono anche problematiche della pelle. Inoltre è di grande aiuto per riprendere le forze in seguito all’affaticamento dovuto a malattie infettive. Grazie alla presenza di tannini, acidi vegetali e alcaloidi, il decotto di bacche è di notevole aiuto contro l’influenza, infiammazioni, strappi muscolari, calcoli biliari e problemi all’intestino in generale, disturbi al sistema nervoso, e molto altro ancora già citato nel paragrafo delle foglie, con le quali condivide quasi tutte le qualità. Per l’utilizzo esterno invece, è di grande utilizzo l’olio di alloro, ottenuto dalla macerazione di circa quattro settimane delle bacche fresche in olio d’oliva, oppure utilizzando la polvere delle bacche essiccate unite all’olio di oliva. Ciò che si ricava verrà utilizzato per massaggiare le parti del corpo doloranti, per chi soffre di spasmi o reumatismi, oppure per dermatiti e irritazioni cutanee in generale; aiuta anche per le eruzioni, desquamazioni, contusioni e lividi. Inoltre è conosciuto per le proprietà che rafforzano i capelli, specie nel caso di caduta. Viene utilizzato anche per massaggiare il petto durante l’influenza o per contrastare le infezioni ai bronchi. Altezza pianta: La pianta dell’alloro può raggiungere dagli 8 ai 10 metri di altezza. Resistenza o rischi: L'alloro è una pianta perenne e sempreverde, che non soffre di particolari malattie e problemi. L’importante è piantarla in una zona non ombrosa, quindi che riesca a prendere il sole e non sia eccessivamente soggetta al vento. Curiosità: La pianta dell’alloro è molto più nota di quanto si pensi. Innanzitutto il termine alloro deriva dal latino “laurus” e al contempo la conosciamo dal celtico come “lauer” che significa “sempreverde”. Gli antichi erbari ritenevano che l’alloro fosse protetto dal Sole (dalla divinità greca del Sole, Helios, spesso però confusa erroneamente con Apollo) e venisse influenzato dal segno del Leone. I Greci e i Romani infatti davano molta importanza alla pianta dell’alloro, tanto da ritenere che le sue foglie avessero il potere di aumentare la facoltà psichiche delle persone e avvicinarle al divino, quindi alla comunicazione con l’Universo, con il Tutto. Fra le altre cose, era tradizione popolare quella di mettere sotto il cuscino alcune foglie di alloro, affinché potessero amplificare i sogni premonitori di coloro che dormivano in quel letto. Alcuni addirittura dormivano su letti di alloro, ovvero composti da strati dei suoi fuscelli, per amplificare maggiormente le proprie facoltà extrasensoriali durante la notte. Inoltre ritenevano che anche nella sua sola presenza l’alloro portasse grande protezione sulla meteorologia che sulle sfortune più generali fra cui il malocchio, oltre che proteggere dalle presenze negative come entità oscure e demoniache. Nell’Antica Grecia l’alloro veniva usato per curare molte malattie, specialmente la peste, ed è questa la ragione per cui veniva considerato sacro e conferita agli dèi della medicina. La leggenda inoltre dice che la ninfa Dafne (di cui il nome stesso significa alloro), per sfuggire dal morboso corteggiamento di Apollo, supplicò madre Gea (madre Terra) di farsi trasformare in una pianta, per disperazione; Gea così accettò di salvare Dafne dalla morbosità e ossessività di Apollo e la trasformò in alloro. Da allora la pianta divenne sacra. Successivamente gli antichi Romani utilizzavano l’alloro per crearne delle corone da posizionare poi sul capo di persone che avevano raggiunto vittorie o realizzazioni importanti, come ad esempio i poeti, gli atleti, i condottieri, ma soprattutto era destinata agli eroi, ai geni e ai saggi; si narra addirittura che fu Giove in persona a donare la corona di alloro a Cesare, per solennizzare le vittorie dell’imperatore. È da questa antica usanza che oggi durante la festa di laurea si usa indossare la corona di alloro, per festeggiare le antiche tradizioni e nella speranza che l’alloro porti saggezza. Nel Medioevo, le foglie d'alloro erano considerate utilissime dalle donne per regolarizzare il ciclo. E fu proprio in Italia, prima di tutto in Sicilia, che l’alloro iniziò ad essere utilizzato anche in ambito alimentare, per cucinare e dare via a prelibate pietanze.

Angel Jeanne

Questo documento è di proprietà di https://acdworld.net/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di ACD World. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

  • Felice - 20:23 19/05/2020

    Un autentico capolavoro! Conoscevo le foglie di questa splendida pianta solo per la preparazione di piatti, ma mi hai aperto un mondo: l'alloro è praticamente una vera e propria panacea! Devo assolutamente provare il decotto che ci consigli e anche a mettere qualche foglia sotto il cuscino :P Grazie mille Angel, stupendo!

  • Gianluca - 20:29 19/05/2020

    Questo articolo è davvero fantastico! Non sapevo e neanche pensavo minimamente che l’allora potesse fare così bene! Ma adesso mi è venuta una gran voglia di utilizzarlo sempre di più in cucina oltre che a bere il decotto. Le curiosità poi di questi articoli mi lasciano sempre spiazzato ed è estremamente interessante quanto gli Dei siano associati spesso alla frutta, fa capire quanto essa faccia bene! Se ne nutrivano in grande quantità le divinità e sapevano molto bene quanto essa facesse bene. Grazie mille Angel, questi articoli sono meravigliosi 😄❤️

  • Sonia - 20:32 19/05/2020

    Amo questa pianta, mi ha sempre incuriosita tantissimo! E amo ancora di più questo sito, che è davvero l'unico sito che ci fa capire quanto bene faccia e a che cosa una determinata pianta o un determinato frutto. Poi la parte delle curiosità mi spiazza sempre ogni volta! 😍 Come sempre grandissima Angel, grazie mille!! ❤️❤️

  • Claudia - 20:33 19/05/2020

    È stupendo questo articolo! Non sapevo proprio nulla sull’alloro e non ho praticamente mai usato né le foglie e nemmeno le bacche, ma rimedierò presto iniziando proprio da un infuso di foglie di alloro. Non vedo l’ora di provarlo, mi hai messo tantissima curiosità. Grazie mille Angel per tutte queste informazioni! 😍💜

  • Vanilla - 23:31 19/05/2020

    Sono senza parole! Non avevo idea di quanti benefici potessero dare le foglie di alloro al nostro organismo e che potesse essere un vero toccasana per tantissimi disturbi, alcuni anche molto comuni, di cui moltissima gente soffre! Personalmente non vedo l'ora di provare a fare un infuso con le sue foglie 😍 Sono anche molto curiosa di scoprire che sapore abbia, non avendolo mai provato! Grazie per questo articolo, è stato davvero interessantissimo!!

  • Lucia - 04:32 20/05/2020

    L'ho letto i un fiato!!! Non sapevo minimamente tutte queste informazioni e proprietà dell'alloro!! È davvero una,pianta unica!! L'ho sempre amato perché da piccola soffrivo molto spesso di forti dolori allo stomaco e mia mamma mi preparava questa tisana bollendo le foglie di alloro con la buccia di limone. Per me era un profondo sollievo i dolori passavano via e piano piano mi sentivo meglio! Certe volte chiedevo a mia madre di farmela così come bevanda la sera, perché davvero molto buona da bere! Siccome è sempre stata il mio salvavita da bimba ci sono molto affezionata e non sapevo di tutte queste leggende!!! Adesso si spiegano tantissime cose, cercherò di assumerla più spesso, voglio provare a fare i decotti! Non sapevo minimamente che producesse delle bacche e che erano piene di queste proprietà, spero di riuscirle a vedere!!! Ho trovato spesso delle piante da siepe che mi ricordavano l'alloro, quindi non sono quella benefica, devo imparare a distinguerle anche perché ne avevo una in giardino, pensavo fosse alloro, ma potrebbe essere l'altra pianta perché era usata come siepe. Sono davvero contenta di aver letto tutte queste informazioni così ricche e particolareggiate, adeso capisco perché viene usato insieme ai fichi seccchi per conservarli, perché allontana la formazioni di muffe ecc... che bello, mi sono innamorata ancora di più di questa meravigliosa pianta, e scoprire lla sua storia, il legame con divinità e personaggi importanti di ogni tempo, me la fa amare ancora di più! Grazie mille!! Mi ha reso davvero felice leggere tutto questo!

  • Valentina R - 08:00 20/05/2020

    La natura è qualcosa di spettacolare. In una sola pianta, tra l'altro molto resistente e facile da mantenere in giardino o in un campo, si possono trovare rimedi naturali per tantissimi problemi. E anche efficaci! Devo ammettere che conoscevo solo una minima parte delle sue proprietà, rispetto a quelle descritte in questo articolo così completo. La lettura è scorrevole, ero entrata nel sito per cercare qualche informazione sulle bacche di alloro e mi sono ritrovata a leggere l'articolo tutto d'un fiato, fino alle curiosità finali che sono super interessanti!! Mi avete fatto venire voglia di leggere tutto il resto del sito :)

  • Massimo - 20:17 20/05/2020

    Veramente stupendo questo articolo!! Non sapevo che l'alloro avesse così tanti effetti benefici e mi è piaciuto tantissimo leggere questo articolo perché è davvero completo, non si limita a descrivere i vari effetti e le caratteristiche della pianta, ma viene anche spiegato come preparare il decotto e a sfruttare al meglio le foglie e i frutti. Le curiosità poi sono interessantissime e arricchiscono ancora di più la descrizione. Grazie mille Angel e complimenti per questo sito: un'idea davvero geniale!

  • Roblaw - 10:32 22/05/2020

    Ok, mi hai aperto un mondo di curiosità ahahah. Conoscevo la pianta ad utilizzo culinario, ma non sapevo tutte queste proprietà. Penso che proverò il decotto e anche le foglie sotto il cuscino! Che figata, davvero! Ho un bellissimo albero di alloro a casa, vado subito a fare amicizia😎

  • Tris - 16:14 22/05/2020

    Che manna dal cielo!! È strabiliante tutto ciò che fa questa pianta!! Si possono davvero fare moltissime cose ed è davvero utile per tutto!!! Che bella la lettura sulle curiosità di questa pianta! Adoro leggere queste informazioni grazie mille Angel!!! Che regalo🤩🤩

  • Chiara03 - 16:58 22/05/2020

    Che bell'articolo, è molto interessante! Non sapevo affatto di tutti i benefici che l'alloro porta al nostro corpo, voglio assolutamente comprarmi una piantina e fare un decotto! Poi mi sono piaciute particolarmente anche le curiosità che hai scritto riguardo questa pianta. Complimenti, un ottimo articolo, sono curiosa di leggere anche gli altri😊

  • Davide Dan - 01:08 23/05/2020

    Interessantissimo articolo!! è una pianta che conosco bene perché ce l'ho a casa e l'ho sempre usata spesso, come da tradizione familiare. Mi piace molto il suo profumo, intenso e aromatico, e mi piace prepararci il tè, aggiungendoci un po' di miele. Non conoscevo tutte queste proprietà speciali ed interessanti, inoltre sono rimasto molto affascinato dalle curiosità che hai raccontato su questa pianta! Molto molto interessanti! Lo userò molto più spesso :) Grazieeee!

  • Tiziana - 12:01 23/05/2020

    Wow non sapevo che l'alloro avesse così tanti benefici! A me piace molto usarlo in cucina, non pensavo si potessero creare decotti di questa pianta, lo farò subito! Adoro la parte "curiosità', semplicemente fantastica, scopro sempre tantissime cose interessanti! Ti ringrazio Angel, fantastico articolo!

  • sensei - 13:13 24/05/2020

    non ho mai trovato spiegazioni così dettagliate e vaste di cultura e sapienza correlate da notizie storiche e curiosità. Non dovrei sbalordirmi più di ciò di cui sei capace ma continui a farlo. Complimenti Per il tuo immenso sapere Angel ! Grazie per queste utilissime pagine!÷

  • Davide - 14:18 26/05/2020

    Proprio qualche sera fa ho assaggiato una tisana di alloro a casa di amici...e ora ne leggo tutte queste informazioni! :) Io amo informarmi su tutto ciò che è benessere e nutrizione ma queste nozioni sull'alloro mi mancavano! Grazie Angel, anche per le numerose informazioni a carattere culturale e storico.

  • Karen - 00:07 27/05/2020

    Bellissimo articolo!! Non immaginavo che l'alloro avesse così tante proprietà, mi è venuta tantissima voglia di provare il decotto che ci hai consigliato! 😍 È un sito stupendo e ogni articolo è scritto benissimo, complimenti! Ps. Adoro le curiosità a fine articolo, sono davvero super interessanti! 😍 Grazie Angel ❤️❤️

  • Aubrey - 19:50 27/05/2020

    Io personalmente conoscevo l'utilizzo dell'alloro nelle pietanze, infatti amo utilizzarlo sempre nelle minestre. Proverò quanto prima possibile il decotto che ci suggerisci. Non pensavo avesse così tante proprietà benefiche, come al solito scopro cose nuove! Grazie mille Angel!

  • Babi999 - 00:41 28/05/2020

    Woooooww!! Ho una pianta enorme in giardino, mia madre usa spesso le foglie di alloro per insaporire alcuni cibi, il decotto non l’ho mai provato... non vedo l’ora di assaggiarlo!! 😊😊😊 proverò anche a essiccare le foglie e provare a preparare un olio essenziale (mi piacciono tanto gli olii essenziali) grazie Angel per queste info 🤗sei meravigliosa 💫😍😘😘

  • Amalia76 - 07:48 07/06/2020

    Grazie Angel! Nel mio giardino ho queste benefiche piante a fare da cornice e mia madre scendeva sempre da casa sua a raccoglierle nel giardino della chiesetta vicina ma non pensavo avessero tutte queste proprietà! Grazie ogni sera farò una tisana a base di Alloro!

  • Amalia76 - 07:48 07/06/2020

    Grazie Angel! Nel mio giardino ho queste benefiche piante a fare da cornice e mia madre scendeva sempre da casa sua a raccoglierle nel giardino della chiesetta vicina ma non pensavo avessero tutte queste proprietà! Grazie ogni sera farò una tisana a base di Alloro!

  • Gianlu Idro - 08:59 17/06/2020

    Da quando ho letto l’articolo sto bevendo molto spesso il decotto di alloro, non lo avrei mai fatto se non lo avessi letto su questo sito, perché non sapevo si facesse! Mi sta letteralmente curando il fegato e lo sta ripulendo ampiamente, non facendomi sentire più delle fitte che avevo in passato a causa di una mononucleosi avuta di recente, abbonata poi alla meditazione si www.accademiadicoscienzadimensionale.com mi sta facendo benissimo! Grazie Angel! Amo questo sito! 😍❤️

  • Claudia - 13:23 05/07/2020

    In queste sere mi sto bevendo il decotto di alloro, non avrei mai immaginato...ma è buonissimo e sento che mi sta facendo benissimo! Grazie mille Angel, se non avessi letto questo articolo stupendo non lo avrei mai provato e mi sarei persa qualcosa che fa davvero bene alla salute 😍💜

  • Viviana - 08:15 08/07/2020

    Grazie! Questo non lo sapevo. ho l'alloro in giardino e ne faccio largo uso, ho appena scritto al giardiniere per sapere quale tipo fosse...Grazie per questo articolo!