Akebia Quinata

Descrizione: L’Akebia Quinata è di origine giapponese, appartiene alla famiglia delle Lardizabalaceae ed è conosciuta anche come Akebia dalle cinque foglie o pianta rampicante cioccolato. La ragione di questi nomi deriva innanzitutto dalla sua forma, un arbusto rampicante che può diventare molto alto e dalle sue foglie tipiche, ma anche per il suo profumo noto per somigliare proprio al cioccolato. La pianta possiede sia fiori maschili che quelli femminili, ma che maturano in diversi periodi ed è per questo che l’Akebia, per fruttare, ha necessariamente bisogno di una compagna affinché diventi possibile l’impollinazione. Per fruttificare quindi c’è bisogno di due piante di Akebia. Questa pianta è commestibile, oltre che nei frutti, anche per quanto riguarda gli steli, la buccia dei frutti e le foglie. Frutti commestibili: I frutti dell’Akebia sono commestibili, sia nella polpa che nella buccia, seppure vengano mangiati separatamente e preferiti ovviamente per la parte interna. Infatti l’interno è composto da una polpa bianca gelatinosa e spugnosa, profumata e dolce, pronta ad essere mangiata con il cucchiaino, come in genere si fa con il frutto della passione. La buccia invece, spessa e dura dal colore violaceo, viene generalmente fritta, in quanto risulta essere un poco amarognola e si cucina come fosse una verdura, oppure aggiungendola ad altri piatti tipo le zuppe per dare sapore. I semi del frutto andrebbero scartati, quindi si dovrebbe mangiare la polpa gelatinosa separandola dai semi. Periodo di maturazione frutti: Il periodo della fioritura va da Aprile a Maggio, mentre il periodo di fruttificazione va da fine Settembre a Ottobre. Quando i frutti diventano maturi risultano molto più facili da aprire, nonostante la buccia dura. In questo modo puoi capire quand’è il momento giusto di coglierli. Proprietà del frutto: Il frutto dell’Akebia contiene molte proprietà benefiche, non a caso viene utilizzato sin dall’antichità dalla Medicina Cinese e in generale quella Asiatica, di cui popolo tutt’oggi nasconde i segreti. Ciononostante il frutto Akebia è giunto a noi e con esso anche le sue proprietà benefiche. L’Akebia è ricca di vitamina C e E, acidi grassi insaturi (che sono fondamentali per migliorare la salute cardiovascolare e le funzioni cognitive), acido ascorbico (che rinforza il sistema immunitario, combatte i radicali liberi e inibisce la sintesi di sostanze cancerogene, prevenendo diversi tumori), acido oleanolico (un forte antiossidante che regolarizza i grassi nel sangue e previene diversi danni al fegato e ad altri organi), acido folico (che aumenta i globuli rossi e aiuta a contrastare l’anemia, oltre che ripulire i valori del sangue specie riducendo la presenza dell’aminoacido omocisteina nonché il colpevole di infarti e malattie vascolari), acido gallico (un potente antiemorragico, che previene o arresta le emorragie), oltre che sali minerali in particolare il potassio e il calcio. L’Akebia contiene anche saponine e triperpeni. Secondo la Medicina Giapponese e Cinese, l’Akebia possiede importanti proprietà benefiche. A partire da quella antinfiammatoria, che porta sollievo nei dolori muscolari, mal di schiena, reumatismi (infiammazione di articolazioni, tendini legamenti, ossa), dolori lombari, dolori al petto e mal di testa, ma anche dolori legati al ciclo, alla tensione dell’addome durante il periodo e al problema dell’amenorrea (contrasta quindi la mancanza di mestruazioni). L’Akebia viene consigliata anche per le sue proprietà curative verso i problemi della menopausa. Inoltre, si ritiene aumenti la produzione di latte materno e sia per questo un galattologo naturale, oltre che essere di grande importanza durante la gravidanza grazie all’acido folico utile proprio allo sviluppo del feto, in particolare alla spina dorsale e al sistema nervoso. Le sostanze presenti nell’Akebia sono importanti anche per la crescita del bambino, infatti nella cultura asiatica è comune dare questi frutti, da mangiare freschi o uniti ad altri piatti, ai bambini. Oltre a ciò le proprietà benefiche dell’Akebia combattono l’invecchiamento cellulare e contrastano i radicali liberi. L’Akebia è nota per l’azione diuretica, nonché terapeutiche per la protezione delle vie urinarie contro le infezioni di vario genere. l’Akebia possiede un’importante azione analgesica (diminuisce la sensazione del dolore), antinfiammatoria e proprietà antifungine (combattono la formazione di funghi o micosi). Oltre a ciò l’Akebia contiene proprietà lassative (utile a chi soffre di stitichezza grazie alla sua azione di purgante naturale), stimolanti, oltre alle protezioni verso lo stomaco. Viene inoltre consumata per le sue proprietà che contrastano le infezioni, gli stati febbrili e il raffreddore, oltre che per combattere la debolezza in generale. Non meno importante possiede azioni antiossidanti e soprattutto antitumorali. Riassunto: Fa bene al cuore, in generale al sangue perché lo ripulisce dai fattori dannosi, oltre che aumentare l’emoglobina. Combatte i radicali liberi, rinforza il sistema immunitario e aiuta a guarire dai sintomi dell’influenza, quali raffreddore e febbre. Fonte di antiossidanti, protegge il fegato, lo stomaco, il cervello e ripulisce le vie urinarie. Contrasta l’emorragia, l’invecchiamento cellulare, i disturbi legati allo stomaco. Importantissime proprietà che mirano alla creazione del feto, quindi durante la gravidanza in quanto essenziale per la creazione della spina dorsale, sistema nervoso e altre funzioni dell’organismo del bambino. Anche da adulti, le proprietà dell’Akebia mirano a contrastare i dolori legati alla schiena, alle ossa, ai muscoli, mal di testa e anche ai dolori legati al ciclo della donna, gravidanza e menopausa. Abbassa il dolore, contrasta le micosi e aiuta a superare la stitichezza. Vedi bene: Il frutto dell’Akebia è ancora poco conosciuto in Italia, nella quale i grandi mercati sono ancora troppo chiusi nei confronti della frutta e verdura mondiale. Il nostro bel Paese ci offre frutti e ortaggi molto buoni e saporiti, ma spesso ci dimentichiamo che nel resto del mondo esistono frutti che in Italia non nascono di natura e non sono nemmeno conosciuti. Non esistono solo mele o pere! Conoscere i frutti del mondo ti permette non solo di conoscere sapori nuovi, ma anche di nutrirti delle loro proprietà che il raccolto del nostro territorio potrebbe non avere. Infatti, ogni frutto è diverso e seppure molti di loro contengano innumerevoli proprietà benefiche al loro interno, non si può pensare che un frutto valga l’altro. Per via del Territorio, molto diverso da quello in cui viviamo, nascono frutti diversi e dalle proprietà che possono variare impensabilmente. Eppure il mondo è vasto ed esistono proprietà benefiche per prevenire o contrastare qualunque problema di salute, bisogna solo cercare e studiare uno spettro più ampio di frutti che non sia solo quello venduto al nostro negozio alimentari di fiducia. Mettiamo da parte il terrore inculcato dalle nostre nonne di assaggiare un frutto nuovo per paura che sia velenoso perché a loro poco noto! Madre Gaia ha pensato a tutto, non a caso le proprietà benefiche presenti nella frutta sono notevoli verso il corpo umano, tanto da sembrare essere studiate al millimetro per portarci giovamento in ogni dove. Aprire la tua mente ai nuovi frutti significa nutrire il tuo corpo di proprietà di cui ha bisogno ma che non eri mai riuscito a trovare negli alimenti di consumo quotidiano. Ogni parte del mondo offre frutti completamente diversi fra loro e di cui la maggior parte è completamente sconosciuta al nostro Paese. Oggi però possediamo il web, ed è possibile acquistare i frutti o addirittura le piante per coltivare il proprio frutteto comodamente a casa propria. Non temere di conoscere i frutti edibili del mondo per paura che la nonna ti rimproveri! Puoi mangiarli, sono commestibili e assolutamente salutari! Foglie: Anche le foglie dell’Akebia, una volta essiccate, possono essere utilizzare per preparare decotti dalle proprietà diuretiche, analgesiche, galattagoghe oltre ad essere un ottimo apportatore di potassio. Inoltre, nella cucina asiatica è comune utilizzare ogni parte della pianta per consumarlo fresco o per decotti. Infatti la buccia del frutto viene mangiata fritta oppure nelle zuppe; gli steli e le parti più tenere della pianta vengono consumate all’interno delle insalate. Il decotto delle foglie di Akebia viene unito al thé cinese o ad altre piante per creare infusi utili ai disturbi del sonno, per alleviare i reumatismi e per il trattamento di vermi e dispepsia (patologia caratterizzata dal dolore nella zona dell’epigastrio, la zona alta e centrale dell’addome) e per contrastare le vertigini. Il decotto non è altro che l’immersione delle foglie in acqua bollente, lasciare in infusione per 15-20 minuti e poi bere l’acqua, scartando le foglie. Altezza pianta: La pianta dell’Akebia raggiunge altezze notevoli! In condizioni favorevoli raggiunge i 10 metri, ma può allungarsi tranquillamente sino ai 20 metri, in certi casi addirittura superarli. L’Akebia viene infatti utilizzata anche per abbellire il proprio giardino e ricoprire le zone che si desiderano mantenere in ombra, giacché la pianta si arrampica facilmente ovunque: sugli alberi, sui muri, sui gazebo, eccetera. Nel caso si desideri tenere l’altezza della pianta moderata, basterà semplicemente potare a proprio piacimento, poiché la potatura non danneggia la salute della pianta. Resistenza o rischi: La pianta cresce molto in fretta e non teme particolari malattie o problemi. Lo sviluppo dell’apparato radicale dell’Akebia Quinata è scarso, ragione per la quale può essere contenuta anche in un semplice vaso o in terreni poco profondi, poiché la sua crescita si basa sull’altezza e non sulla lunghezza delle radici; proprio per questa ragione ha bisogno di un terreno ben drenato, poiché non tollera i ristagni idrici che andrebbero a colpire le sue radici con il rischio di farle ammuffire. Quindi è bene annaffiarla spesso ma con quantità di acqua moderate, tenendo conto dei ristagni. L’arbusto è molto resistente alle temperature basse anche sotto zero, quindi non teme il gelo. Ciononostante resiste benissimo anche al sole, infatti è bene piazzare l’Akebia in una zona ben soleggiata perché la luce diretta aumenta la sua fruttificazione. Non sopporta bene il forte vento, per cui è preferibile posizionare la pianta in una zona poco ventosa o un po' più protetta. Talvolta potrebbe soffrire della decolorazione delle foglie, problema che si può contrastare con specifici prodotti per le foglie. Curiosità: L’Akebia è un simbolo molto importante in Giappone che identifica l’amicizia e la fedeltà. È usanza far crescere e quindi arrampicare l’Akebia nei cancelli delle case per mostrare un segno di gentilezza verso coloro che saranno gli ospiti. Inoltre è costume regalare una pianta di questi preziosi frutti alle persone che si stimano di più, per dimostrare la propria fiducia e affetto verso coloro che riceveranno il dono. L’Akebia è molto cara alle donne e sacra alle divinità femminili giapponesi, in particolare alla dea Amaterasu, nonché la dea del Sole più importante.

Angel Jeanne

Questo documento è di proprietà di https://acdworld.net/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di ACD World. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

  • Felice - 23:59 24/05/2020

    Ma che bell'articolo!! Completissimo come sempre! Non conoscevo questa pianta ma mi ha davvero sorpreso, la Natura ci offre una incredibile varietà di frutti che attende solo di essere scoperta. Grazie Angel, attraverso questo tuo sito ci permetti di aprire la mente al nuovo e di assaporare, innanzitutto con gli occhi, queste prelibatezze nascoste! Che meraviglia.

  • Sonia - 00:24 25/05/2020

    Questo frutto oltre ad essere bellissimo è ricco di proprietà! 😍 È proprio vero che la natura ci offre tutto ciò di cui abbiamo bisogno, sta a noi aprire la nostra mente e ricercare cose diverse rispetto a quelle che siamo abituati a mangiare. Poi adesso che hai dato vita a questo fantastico sito è molto molto più semplice capire cosa ci fa bene e cosa dovremmo mangiare decisamente più spesso, ci possiamo letteralmente curare attraverso la frutta. Grazie mille Angel! Ogni tua creazione è una vera e propria opera d'arte ❤️❤️

  • Gianluca - 01:07 25/05/2020

    Mentre leggevo questo articolo la mia voglia di mangiare questo frutto aumentava a dismisura! È estremamente ben fatto e interessante e spero un giorno di poterlo tranquillamente trovare al supermercato perché oltre ad essere ricco di proprietà benefiche sono sicuro che sia anche buonissimo, non vedo l’ora di poterlo provare! Questo sito mi piace ogni giorno di più, è bello poter ampliare le proprie vedute su frutta e verdura che qua in Italia non conosciamo minimamente. Grazie! 😍

  • Sikone - 01:10 25/05/2020

    Veramente molto interessante, non l'avevo mai visto ne sentito. E quante informazioni, un profilo dettagliato di questa pianta, fatto davvero bene.

  • Davide Dan - 01:46 25/05/2020

    Woooow bellissimo!! Non lo conoscevo! Mai sentito nominare ma è una bella scoperta! Infatti chissà quanti frutti esistono che qui in Italia non troviamo! Per fortuna oggi possiamo documentarci e scoprire cosa esiste e cosa mangiano le persone nelle altre parti del mondo. Questo frutto è molto curioso e mi piacerebbe assaggiarlo :) se era caro alla dea Amaterasu, sarà sicuramente buonissimooo!!! :)

  • Valentina R - 07:42 25/05/2020

    Ogni giorno di più mi accorgo di quanto sia stupendo il pianeta in cui abitiamo. Solo coi frutti naturali possiamo prevenire e curare tantissimi tipi di malattie, e c'è talmente tanta varietà che è impossibile annoiarsi, si trova sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Prima di oggi non sapevo neanche che esistesse un frutto simile, l'ho scoperto a caso spulciando su questo sito, ma da subito mi è venuta voglia di assaggiarlo, e non ha fatto che aumentare mano a mano che leggevo ahahah È un frutto spettacolare e pieno di proprietà, non faccio fatica a credere che fosse così importante per le divinità femminili giapponesi!

  • Roblaw - 15:37 26/05/2020

    Non conoscevo questa pianta, ma sembra molto particolare! Conoscere nuovi frutti e nuove piante è molto interessante! Non vedo l'ora di assaggiare questi frutti nuovi (per me) ahah. Fantastico davvero!

  • Fiamma11 - 15:59 26/05/2020

    Grazie non conoscevo questo frutto, ma le sue notevoli proprietà me lo fanno desiderare! La natura ci da così tanto per stare bene, dobbiamo solo, come sempre, aprire gli occhi! grazie per il tuo lavoro, sempre un vulcano, una marcia in più!😍

  • Tali - 16:00 26/05/2020

    Wow!!!! Non sapevo minimamente dell'esistenza di questo frutto!! Ha un colore e una forma che mi ipnotizza, é particolare!! Sono tanto tanto curiosa di conoscere il suo sapore! Ti ringrazio per tutte queste nuove conoscenze. Poi é proprio vero che ci hanno inculcato l idea che qualcosa che sia fuori dall Italia sia velo oso. Molto interessante anche la parte sulla divinità Amaterasu

  • 01 - 16:13 26/05/2020

    Interessantissimo,l'unico problema è che mi veniva l'acquolina in bocca mentre leggevo!!!😊

  • Evan - 16:25 26/05/2020

    È un frutto particolare, non l'avevo mai visto e mi pacciono i suoi colori!😍 Ha delle belle proprietà e mi piace ció che simboleggia, sarebbe davvero un bel dono! Chissà che gusto ha😆 La spiegazione è molto dettagliata e mi fa venire voglia di far crescere qualche pianta particolari come queste!

  • Antonyct1990 - 16:25 26/05/2020

    Non ne avevo mai sentito parlare di questo frutto ed è stato interessantissimo leggere questo articolo mi ha suscitato tantissima curiosità e voglia di assaggiarlo 😋 è proprio vero madre gaia ha pensato a tutto ciò di cui abbiamo bisogno, ma purtroppo ci viene sempre tutto nascosto, ma noi abbiamo la fortuna di avere te che non finisci mai di sorprenderci, insegnare e aprire la nostra mente. Grazie mille Angel 😊

  • Ariel44 - 16:54 26/05/2020

    Non conoscevo questa pianta dalle innumerevoli proprieta'.

  • Davide - 17:43 26/05/2020

    Caspita sembra veramente buono e sono sicuro sia cosi'! Vorrei tanto assaggiarlo :) Grazie per tutte le preziose informazioni contenute in quest'articolo.

  • Emanuele - 17:46 26/05/2020

    Non finirò mai di stupirmi per quanto possa essere realmente incredibile e vasta la natura! L’articolo è davvero molto istruttivo e l’ho letto tutto in un fiato. Ho sempre desiderato un sito del genere che mi facesse conoscere piante e frutti della natura, anche i più insoliti e meno conosciuti! È stato quindi amore a prima vista!

  • Claudia - 18:05 26/05/2020

    Wow bellissimo articolo pieno di informazioni veramente interessanti! Non conoscevo questa pianta. Mi hai incuriosito tantissimo e vorrei proprio provare questo frutto che fa benissimo! 😍 Bellissima anche la curiosità! Grazie mille Angel! 😍💜

  • Tris - 18:26 26/05/2020

    Ma che bellaaaa!!! Non ne avevo mai sentito parlare!! Grazie Angel per questi articoli così ricchi! Mi piace davvero tanto poter conoscere tutte queste cose sui frutti che a noi non parlano in Italia.

  • aria - 18:35 26/05/2020

    Bellissima descrizione di questa pianta dalle molteplici proprietà e che ci hai permesso di fare la sua conoscenza con questa dettagliatissima descrizione. Mi ispira molto e mi piacerebbe averne una.. In vado ovviamente x questioni di spazio.

  • Tiziana - 20:36 26/05/2020

    Wooow questo frutto è così affascinante, non lo conoscevo! Sembra molto invitante e sembra davvero molto utile per il nostro organismo!! Se fosse più disponibile lo prenderei, mi devo informare meglio!! Ti ringrazio, è un articolo molto affascinante, mi stai aprendo un mondo :)

  • sensei - 19:47 27/05/2020

    Una pianta a mè sconosciuta fino ad ora e,viste le caratteristiche starebbe bene nel mio giardino.Mi metterò alla ricerca per trovarla. Complimenti Angel per il resoconto molto dettagliato ed esaustivo! Non hai tralasciato niente! Grazie Angel!!

  • Franci - 20:09 28/05/2020

    Ma incredibile! Un frutto con il partner. Mai avrei immaginato un'informazione del genere. Non si possono separare bisogna mangiarli insieme xp. Grazie per tutte queste cose interessanti!

  • Chiara03 - 22:11 28/05/2020

    Wow!! È un frutto un po' strambo ahahahah però sono curiosissima di vederlo dal vivo e di assaggiarlo. Poi se mi piace potrei anche piantarlo in casa visto che non ha bisogno di un vaso estremamente grande e profondo. Le sue proprietà sono molto interessanti, non ne avevo mai sentito parlare! Grazie Angel!!

  • Vanilla - 08:15 29/05/2020

    È davvero bellissimo scoprire quanti frutti particolari esistano in tutto il mondo, grazie a questi articoli!! 😍 Mi ha incuriosito moltissimo questo frutto, vorrei tanto assaggiarne il sapore e provarlo per le sue innumerevoli proprietà benefiche!!! Grazie infinite per questo articolo!! 😍😊

  • Lucia - 08:55 31/05/2020

    Stupendo non sapevo minimamente della sua esistenza! 😍😍 ha il profumo del cioccolato, sono davvero curiosa di vederlo dal vivo ed assaggiarlo! Inoltre ha mille proprietà che fanno estremamente bene, mi ha proprio affascinato! Inoltre le curiosità, adesso che so che era caro alla dea Amaterasu lo guarderò con molto più rispetto. Non ho mai apprezzato la frutta come dopo aver letto questi documenti, scoprire che nel nostro mondo ci sono così tante cose particolari, mi ha stupito tantissimo. Sto iniziando a mangiare molta più frutta e devo dire che mi sento molto, ma molto meglio, e scoprire tutte proprietà che possiede è incredibile! Mi piace tanto l'Akebia sarebbe bellissimo trovarla anche in Italia, vorrei metterla davanti la porta di entrata per accogliere con amicizia tutti i miei ospiti, e poterne mangiare i frutti per poter essere più serena con i miei problemini di salute! Che bello grazie di tutte queste splendide novità!

  • Damaride - 19:16 06/07/2020

    Un articolo molto interessante! Non conoscevo affatto questo frutto, ma devo dire che è davvero carino e dalla foto sembra anche gustoso. Quante cose non sappiamo solo perché ogni giorno ci viene proposta la solita minestra, grazie a questo sito sto apprendendo molte curiosità. Attraverso questo sito ci stai permettendo di prenderci cura del nostro corpo in maniera davvero naturale, grazie!